Chi lo dice che il jazz è antiquato? Per sfatare questo luogo comune i circoli giovani Arci Tom e Virgilio hanno deciso di proporre un cartellone di concerti jazz pensati dai giovani, per i giovani e con proposte giovani. Dall’11 ottobre al 23 novembre sono 7 i concerti della sezione Mantova Jazz Young, che si svolgeranno nei club della città, luogo più facilmente frequentato da un pubblico giovane. Questo è uno degli elementi che è emerso dall’indagine sul pubblico del jazz compiuta negli ultimi anni da Arci Mantova, che segna un ravvivato interesse dei giovani nei confronti della musica jazz, dato che l’età media del pubblico si è notevolmente abbassata nelle ultime due edizioni del festival e, forse, anche all’istituzione della sezione jazz al Conservatorio di Mantova. I giovani non sono solo il pubblico di riferimento ma sono stati resi protagonisti anche nella parte di ideazione poiché la direzione artistica è stata allargata a under 35 musicisti e studenti del Conservatorio di Mantova e volontari attivi dei circoli Tom e Virgilio. Anche la proposta musicale ha voluto premiare i giovani dato che si trovano in cartellone proposte di artisti italiani emergenti. Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito con tessera Arci 2018/2019. Apertura porte alle ore 20 con aperitivo a buffet; inizio concerti alle ore 21.30.

Dal 3 ottobre al 24 novembre 2018 torna la 37^ edizione di MantovaJazz, con cinque concerti per celebrare la chitarra nell’olimpo del jazz. Ricordare i cinquant’anni dalla scomparsa di Wes Montgomery non potrà non voler dire dar vita ad un tentativo di esplorare lo stato dell’arte della chitarra come scatola dalle mille sorprese: fiero bastione del jazz più tecnicamente scintillante ed entusiasmante, quando imbracciata da un grande maestro come Pat Martino (24 novembre), o strumento in grado di introdursi nelle pieghe più profonde dei linguaggi popolari che hanno in qualche modo incrociato la loro vicenda con quella del jazz, come la grande musica brasiliana, nel caso dell’inimitabile Egberto Gismonti (25 ottobre). Ma anche strumento dalle risorse timbriche sorprendentemente infinite, capace di condurre le sperimentazioni compositive più aperte e onnivore, come quelle della geniale Mary Halvorson (11 Novembre). L’omaggio più diretto a Wes sarà quello del formidabile trio di Fabio Zeppetella (17 novembre), che ricorderà, riprendendone il repertorio, il fondamentale Montgomery nelle sue splendide formazioni organistiche. Mantova Jazz 2018 sarà anche un’occasione per ricordare, a trent’anni dalla sua scomparsa, la figura di Roberto Chiozzini (3 ottobre) e per rendere omaggio alla sua generazione di curiosi sperimentatori, partiti con Bebop e Cool e arrivati a raccogliere le sfide, anche le più impervie, lanciate durante quel decennio irripetibile.

Mantova Jazz, il più longevo festival mantovano, ci accompagna tutto l’anno. Per gli adepti del festival e gli amanti del jazz è ora possibile trovare tutto l’anno proposte artistiche di qualità “targate” Mantova Jazz, come la rassegna di concerti organizzata a Cascina La Goliarda di Curtatone. Cinque i concerti sotto le stelle da giugno a settembre: dopo la seguitissima inaugurazione della cascina e della rassegna con il “Charley Stacey” Trio della scorsa settimana, giovedì 8 giugno tocca al “New Motion” Trio; venerdì 30 giugno è la volta del duo Javier Girotto (sax soprano, baritono e flauti) e Vince Abbracciante (fisarmonica); venerdì 7 luglio va in scena il concerto dal retrogusto brasiliano “ Terras” con Barbara Casini (voce, percussione) e Roberto Taufic alla chitarra; la rassegna si concluderà venerdì 1 settembre con l’americano “Johnny O’Neal” Trio con Johnny O'Neal (piano, voice), Ben Rubens (basso) e Itay Morchi (batteria.). La rassegna è organizzata da Arci Mantova nell’ambito del progetto “Uno, due, tre… stelle: modelli innovativi per l’inclusione sociale” finanziato da Fondazione Cariverona.

Nel 2011 Arci Mantova, il comune di Mantova e il Conservatorio di Musica “Lucio Campiani” hanno iniziato a collaborare al progetto Link: strategie e reti per un nuovo pubblico finanziato da Fondazione Cariplo. Il progetto è giunto al termine nel marzo 2016, ma ha lasciato nel territorio i semi per lo sviluppo di eventi di musica colta con le stesse finalità. Infatti, anche quest’anno il Conservatorio con il sostegno di Arci Mantova e il contributo del Comune di Mantova ha proposto 5 concerti tra Aprile ed Ottobre, di cui 3 al circolo Arci Virgilio, e 2 al Conservatorio. Durante le prime 4 date si sono esibiti nelle masterclass pomeridiane Francesca Bertazzo (cantante e chitarrista jazz), Dado Moroni (pianista e compositore jazz), Mike Mainieri (vibrafonista, produttore, arrangiatore, compositore jazz)e Stefano Bagnoli (batterista jazz). Artisti che sono stati poi protagonisti di concerti accompagnati da Federico Negri, Mauro Negri, Davide Paulis, Marcello Abate, Aldo Zunino, e il gruppo “The Thieves Quartet”.

Inaugura giovedì 1 giugno "Cascina La Goliarda", la bellissima corte sul lago superiore sita in località Fondo Ostie a Curtatone. La corte, un’antica proprietà fondiaria dell’Azienda Ospedaliera di Mantova dove era stata insediata una comunità protetta per pazienti psichiatrici, riapre i battenti dopo lunghi lavori di ristrutturazione, realizzati grazie al contributo di Fondazione Cariplo e di Regione Lombardia, con lo scopo di favorire l’integrazione sociale di persone con problemi di salute mentale attraverso il loro inserimento nel mercato del lavoro e lo sviluppo della loro autonomia abitativa e sociale all’interno della cascina La Goliarda. Arci Mantova organizza in collaborazione con la cascina, una serie di concerti "Mantova Jazz Approved": il primo si terrà la sera dell'inaugurazione, alle 20.45, con il Charlie Stacey Jazz Trio. Maggiori informazioni le trovate sulla pagina facebook e il sito web della cascina.

Mantova Jazz ci accompagna tutto l’anno: è stato ideato un nuovo logo "Mantova Jazz Approved" per segnalare gli eventi che sono in linea con lo spirito del Festival. Una sorta di marchio di qualità che permetterà agli appassionati di non perdere nessuna opportunità legata alle sonorità Jazz e Blues organizzate in vari contesti e al di fuori del cartellone ufficiale della prossima edizione del festival di Ottobre e Novembre 2017. Segnaliamo in particolare la rassegna "Link 2017: incontri, concerti e masterclass" organizzata dal Conservatorio di Mantova con il contributo del Comune di Mantova e la collaborazione di Arci Mantova. La rassegna di concerti e masterclass prenderà il via giovedì 13 aprile all'Arci Virgilio, con il concerto della virtuosa della voce e della chitarra jazz Francesca Bertazzo Hart. Due gli appuntamenti al Conservatorio: il 21 aprile sarà la volta di Dado Moroni, pianista e comporistore jazz mentre il 29 aprile tocca a Mike Maineri, vibrafonista jazz, produttore, arrangiatore e compositore jazz. Chiude la rassegna di concerti e masterclass il batterista jazz Stefano bagnoli il 12 maggio all'Arci Virgilio. Tutte le masterclass si terranno alle ore 16.30 mentre i concerti alle 21.30. Per conoscere ulteriori dettagli e conoscere gli altri eventi della rassegna potete scaricare il volantino qui.

Nel ricchissimo programma di eventi di Mantova Capitale Italiana della Cultura si inserisce anche la 35ª edizione di Mantova Jazz, uno dei più longevi festival in Italia, organizzato da Arci Mantova insieme al Circolo del Jazz Roberto Chiozzini, promossa da Comune di Mantova, Regione Lombardia e Conservatorio di Musica “Lucio Campiani” di Mantova. Tratto caratteristico del Mantova Jazz, che lo distingue da altri festival europei, è la volontà di non privare la musica jazz di quegli ingredienti che la hanno resa grande, fin alla sua nascita nella multietnica New Orleans: lo swing e la conquista, da parte del musicista, di una voce poetica fortemente individuale. L’edizione 2016 della rassegna è dedicata proprio alla celebrazione di questi due caratteri e ospita grandi nomi del panorama italiano e internazionale, come Dee Dee Bridgewater e Mark Guiliana.

Come avvicinare nuovo pubblico alla classica e al jazz? A questa domanda hanno tentato di rispondere Arci Mantova e Conservatorio di Mantova attraverso il progetto "Link: strategie e reti per un nuovo pubblico", che si è concluso nel mese di febbraio 2016. I due soggetti, forti dell’esperienza maturata e dei risultati raggiunti in questi quattro anni di progetto, hanno deciso di continuare su questo percorso e propongono ora un cartellone ricco di opportunità ricreative e formative. Entro il 31 marzo è possibile iscriversi alle masterclass di canto lirico e barocco, che si terranno nei mesi di aprile, maggio e ottobre con il tenore Mirko Guadagnini, il baritono Walter Donati e la soprano Emma Kirkby. Cambiando genere, per chi fosse interessato a sperimentare gli effetti dell'incontro del jazz con la graphic novel, l'Arci Virgilio è il posto adatto. Il 24 marzo, 16 aprile e 25 maggio si terranno singolari performance, dove chitarristi, batteristi e musicisti jazz interagiranno con pittrici, illustratori e fumettisti. Per chi volesse incontrare i protagonisti del jazz, il cartellone propone 8 appuntamenti, da marzo a settembre, che combinano un concerto serale e un incontro pomeridiano con alcuni dei più grandi jazzisti italiani, come Bebo Ferra, Flavio Boltro e Christian Meyer solo per citarne alcuni. La locandina con il programma completo è scaricabile qui. INFO: www.conservatoriomantova.com - www.arcivirgilio.it 

I giovedì sera jazz del Virgilio ormai sono diventati un'istituzione. Ma per cercare di avvicinare nuovo pubblico a questa straordinario genere considerato da molti troppo elitario, il circolo di Piazza San Leonardo propone una rassegna dove il jazz si fonde col fumetto, realizzando straordinarie performance richhe di stimoli. Dopo aver ospitato due grandi illustratori mantovani, Paolo Barbieri e Allessandro Sanna, la rassegna riprende giovedì 11 febbraio con una performance tutta al femminile, che vedrà la fumettista fiorentina Flavia biondi interagire con Vilde & Inga, un giovane duo acustico norvegese dedito alla libera improvvisazione con violino e contrabbasso. Giovedì 23 marzo è il turno di altri due straordinari personaggi, il pianista Carlo Morena, accompagnato da Davide Paulis e Federico Negri e il disegnatore Paolo Barbieri, intervistato da Davide Bregola. Gli eventi sono organizzati nell'ambito del Progetto Link, finanziato da Fondazione Cariplo.

La trentaquattresima edizione di MantovaJazz contuinua a fare il pieno di pubblico e di consensi e si appresta a fare il giro di boa venerdì 20 dicembre con il concerto di Giovanni Perin e Riccardo Di Vinci al Ristorante Giallozucca di Mantova. L’altro grande appuntamento di novembre è la giornat di sabato 28 con, alla mattina, la masterclass gratuita del grande pianista Enrico Pieranunzi, che in serata suonerà al Bibiena assieme al grande sassofonista e clarinettista Mauro Negri. Doppia performance per il jazzista mantovano, che dopo il duo con Pieranunzi, si esibirà assieme al Buds Trio, composto dai giovani e brillantissimi musicisti usciti dal corso jazz del Conservatorio di Mantova. INFO: www.mantovajazz.it – www.mantovalink.it - www.facebook.com/MantovaJazz
Pagina 1 di 2

Forum Terzo Settore

Mantova Jazz

LIVE - Il portale dei circoli giovanili

Generazione Boomerang

L'Arco e le Pietre

Campagna tesseramento 2016/2017

Sala Prove e Studio Registrazione

Scarica l'APP di Arci

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito