• Campagna Tesseramento 2018/2019

    Campagna Tesseramento 2018/2019

    Più cultura meno paura: dal primo ottobre parte la campagna adesioni.
  • Bando Servizio Civile 2018

    Bando Servizio Civile 2018

    Pubblicate qui le graduatorie PROVVISORIE del bando del 20 agosto 2018. 
  • 5x1000 all'ARCI

    5x1000 all'ARCI

    Sostieni l’Arci e i suoi progetti con il 5 per mille sull’IRPEF!

Il progetto "Generazione Boomerang" al Festival della Filantropia

Sabato 27 maggio, nell'ambito del Festival della filantropia organizzato da Fondazione Cariplo e fondazione Comunità Mantovana, verrà presentato "Generazione (BOOM)erang", il progetto di comunità per sostenere la crescita, investire nell’autonomia e sognare la felicità dei giovani del Terzo Millennio di cui anche Arci Mantova è partner. L'appuntamento è alle 10 nella Sala dei Marchesi di Palazzo Ducale con il convegno "La filantropia per Mantova" e dalle 16 alle 18 in Piazza Mantegna con musica, animazione, laboratori per bambini e ragazzi, le interviste di Marco Maccarini (famoso VJ di MTV) e un banchetto informativo dove i volontari civili di Arci Mantova distribuiranno dei simpatici boomerang di cartone, simbolo del progetto. Il progetto è promosso dal Consorzio Progetto Solidarietà, insieme ai partner Sol.Co. Mantova, Arci Mantova, PromoImpresa- Borsa Merci, Centro Servizi del Volontariato Mantovano e Liceo Scientifico Statale Belfiore di Mantova. Il programma completo della giornata lo trovate qui.

"Generazione Boomerang" ha come focus principale l’ideazione, la programmazione e la realizzazione di azioni che interessino e coinvolgano la popolazione giovanile residente dai 14 ai 25 anni (15.860 persone circa, il 10% della popolazione). L’esigenza nasce dall’aver riscontrato, attraverso dati, interviste dirette e focus group, che i residenti più giovani sembrano attraversare condizioni di difficoltà nuove: non sono più in grado, o lo fanno faticosamente, di sviluppare autonomamente esperienze di autorealizzazione, siano esse legate ad aspirazioni professionali o personali, famigliari o artistiche, emotive. L’obiettivo del progetto è agevolare la loro capacità di raggiungere l'autorealizzazione personale e collettiva in maniera autonoma e civicamente responsabile, e indirettamente riuscire con le realizzazioni del progetto a modificare il contesto territoriale invertendo anche la tendenza dei giovani a lasciare o disinvestire nella comunità d’origine (effetto boomerang). Altro obiettivo importante del progetto è quello di ricostruire una governance distrettuale del welfare che riconosca un ruolo attivo alla comunità nel suo insieme (non solo utenti o fruitori, ma anche portatori di risorse) e ad attori specifici come gli enti di Terzo Settore (soggetti potenzialmente corresponsabili economici, politici, in grado di leggere e aggregare nuovi bisogni e pianificare nuove risposte).

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito