• Mai più fascismi

    Mai più fascismi

    "MAI PIU' FASCISMI" - Campagna di raccolta firme
  • Campagna Tesseramento 2017/2018

    Campagna Tesseramento 2017/2018

    Dal 1 ottobre si apre la campagna di tesseramento 2017/2018 dell'Arci.
  • Campagna Ero Straniero

    Campagna Ero Straniero

    Raccolta firme per la campagna Ero Straniero
Opportunità

Opportunità (80)

Tornano anche quest’anno i campi e i laboratori antimafia promossi da Arci, Cgil, Spi Cgil, Flai Cgil, Rete degli studenti medi e Unione degli universitari. Sul sito www.campidellalegalita.it è già possibile iscriversi ad uno tra i circa 30 campi e laboratori “Estate in campo!” che saranno organizzati in Lombardia, Veneto, Liguria, Marche, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia. I campi, che coinvolgono ogni anno centinaia di giovani e pensionati volontari provenienti da tutta Italia, si legano in modo indissolubile ai terreni confiscati alla criminalità organizzata. Sono una conseguenza naturale della filosofia della confisca: restituire i beni alla comunità, renderli vivi, animarli con iniziative culturali, formative e informative sulla difesa della democrazia, della legalità, della giustizia sociale, del diritto al lavoro. Una pacifica ‘occupazione’ di questi spazi, dunque, abitati dalla presenza di centinaia di persone che si spendono con impegno e dedizione per costruire comunità alternative alle mafie. Il programma alternerà decine di attività tra laboratori e campi di lavoro, da giugno fino ad ottobre: oltre alla collaborazione alle attività nei terreni e sui beni confiscati, i volontari parteciperanno a visite guidate nei luoghi simbolo della lotta alla mafia, incontri con parenti di vittime innocenti di mafia e testimoni della lotta alla mafia, attività culturali, presentazioni di libri, laboratori di danze e musica popolare. Il primo campo a partire sarà “Liberarci dalle spine” a Corleone, in Sicilia, il 13 giugno. Da quando sono iniziati, nel 2004, i campi hanno ospitato migliaia di ragazze e ragazzi (l’iscrizione è possibile anche per i minorenni), e hanno visto impegnati nel lavoro volontario anche tanti anziani, in un’ottica positiva di scambio di memoria e di rapporto intergenerazionale. Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 0641609274 – FB Campi della legalità

Segnaliamo questa interessante opportunità volta a stimolare la partecipazione attiva dei cittadini nella prossima programmazione teatrale di Teatro Magro e Zerobeat. Le due cooperative culturali, grazie al progetto "Pubblico Non Privato" finanziato da Fondazione Cariplo, sono alla ricerca di appassionati cittadini e cittadine che abbia tempo e voglia di partecipare al progetto a titolo volontario, assistere ad almeno 3 incontri di co-progettazione affiancando la direzione artistica, visionare almeno due spettacoli presso Festival Nazionali durante il periodo estivo, prendere parte ad almeno due incontri di formazione alla visione e selezione degli spettacoli visionati e infine collaborare attivamente alla diffusione e promozione degli eventi durante tutto il periodo di programmazione. Gli Spettatori "Mobili" co-progetteranno quindi gli eventi da realizzare presso lo spazio Home di Teatro Magro a Cittadella di Mantova e presso lo spazio Beatnik Zerobeat di San Benedetto Po (Mantova) per la prossima stagione 2017/2018. Per partecipare è necessario inviare una mail con richiesta di iscrizione all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. specificando come oggetto della mail “candidatura Progetto PNP” entro il 30 Aprile 2017. Verrà data risposta entro il 10 Maggio e la presentazione pubblica del gruppo SPETTATORI MOBILI è prevista per il giorno 20 Maggio a San Benedetto Po. La quota di partecipazione è di 20 €. Per informazioni 339 4568098 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Viaggiare, conoscere usi e costumi diversi dal nostro, incontrare persone di altri paesi che, come noi, desiderano imparare una lingua nel paese in cui la si parla, arricchire le nostre conoscenze attraverso un'esperienza unica e divertente...per tutte le età. Da Pechino a New York, da Rabat a Parigi, da Londra a Malta: ecco le proposte del Circolo Arci "L'isola che non c'è" di Verona, specializzato in proposte di turismo culturale dedicate ai soci e alle socie Arci. 6 le lingue di studio possibili (Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Cinese, Arabo) per 32 destinazioni in tutti il mondo, con diverse soluzioni di studio e di viaggio rivolte a tutte le fasce d’età, dai minori agli ultra cinquantenni. I pacchetti per minori includono assistenza 24h su 24, transfer da e per l'aeroporto, escursioni e attività pomeridiane culturali e sportive incluse, mentre quelli per gli adulti e “over 50” prevedono classi con studenti di età similare, escursioni e attività pomeridiane facoltative. I corsi standard sono costituiti da 20 ore di lezioni settimanali (4 ore al dì – di solito durante la mattinata) con un soggiorno minimo di una settimana, mentre i corsi intensivi prevedono 30 ore di lezioni per settimana (4 ore al dì con due rientri pomeridiani), ma sono disponibili anche corsi di preparazione ad esami e/o corsi “business” o corsi individuali. Tutti gli studenti sono sottoposti ad un test iniziale allo scopo di determinare il livello d’ingresso al corso. Per maggiori informazioni e prenotazioni 045 8033589 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Segnaliamo a tutti i soci e socie appassionate di arte che il Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te propone tre percorsi formativi gratuiti diretti dai maestri delle arti contemporanee Stefano Arienti, Virgilio Sieni e Melina Mulas sul tema dell'ascolto, della visione e del gesto. I workshop, che si svolgeranno a partire dal mese di aprile, saranno presentati sabato 18 marzo alle ore 11 nella sala Polivalente di Palazzo Te. A partire da un’esplorazione delle musiche del mondo, il workshop dell’artista Stefano Arienti Stimmung (aprile - giugno) induce a una pratica di creazione di luoghi di ascolto. Il progetto del coreografo e danzatore Virgilio Sieni La cittadinanza del corpo (aprile - luglio) invita i cittadini a unirsi ai professionisti della sua compagnia per condividere un percorso sui linguaggi del corpo e della danza in rapporto al patrimonio culturale. Il progetto didattico di fotografia a cura di Melina Mulas Scatta qualcosa 2017 (maggio - dicembre) coinvolge anche quest’anno gli studenti delle scuole superiori di Mantova e della provincia in un iter fotografico nella tradizione culinaria mantovana. Le iscrizioni sono aperte sul sito del Centro di Palazzo Te (http://www.centropalazzote.it/art-workshop-palazzo/) dove potete trovare i contenuti di dettaglio dei tre percorsi.

Da oggi la tessera Arci vale ancora di più: grazie ad una convezione stipulata con il Consorzio Agrituristico Mantovano, tutti i soci e le socie 2016/2017 avranno uno sconto del 5% su tutti i prodotti della Dispensa Contadina, lo spaccio di prodotti di fattoria dei contadini mantovani che si trova in Strada Chiesanuova 8 a Mantova. All'interno della Dispensa si trova un’ampia selezione di prodotti tipici realizzati nel rispetto della tradizione, della salute dell’uomo e dell’ambiente come mostarde, confetture e composte, mieli, succhi di frutta, riso, farine, sottoli e sottaceti, dolci da forno, vino, birra, salami e salumi, Parmigiano Reggiano e altri formaggi. La Dispensa è aperta dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 e la domenica pomeriggio dalle 14 alle 18. Per informazioni: www.prodottoinfattoria.it. Se invece volete conoscere tutti gli sconti e le convenzioni associate alla tessera Arci potete consultare questa pagina.

C'è tempo fino al 30 giugno 2017 per partecipare al concorso "Dimmi", indetto dalla Fondazione Archivio Diaristico Nazionale, che ha lo scopo di raccogliere le storie dei migranti che vivono o hanno vissuto in Italia, per dire un “basta” simbolico ed emblematico all’indifferenza, per offrire un canale in cui convogliare le voci e l’ascolto dei milioni di esseri umani che si trovano nel nostro Paese, costruire una memoria collettiva che appartenga a tutti i cittadini. Il concorso è aperto alle prime 100 opere che saranno presentate entro il 30 giugno 2017 e - non trattandosi di un concorso letterario - è organizzato per raccogliere testimonianze personali altrimenti destinate a non essere conosciute. Tutte le opere che arriveranno dopo le prime 100 ammesse al concorso saranno conservate presso l'Archivio Diaristico Nazionale. Poche fondamentali regole: saranno ammessi al concorso i racconti in forma scritta e quelli che si serviranno di fotografie, immagini, e-mail, lettere e disegni, cartoline, video o musica. I racconti dovranno essere inediti e strettamente autobiografici, cioè riferiti a se stessi.

L'Arco e le Pietre

Campagna tesseramento 2016/2017

Sala Prove e Studio Registrazione

Scarica l'APP di Arci

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito