• Mai più fascismi

    Mai più fascismi

    "MAI PIU' FASCISMI" - Campagna di raccolta firme
  • Campagna Tesseramento 2017/2018

    Campagna Tesseramento 2017/2018

    Dal 1 ottobre si apre la campagna di tesseramento 2017/2018 dell'Arci.
  • Campagna Ero Straniero

    Campagna Ero Straniero

    Raccolta firme per la campagna Ero Straniero
Campagne

Campagne (98)

I dati sulla povertà pubblicati da Repubblica.it (elaborazione Openpolis), confermano quanto già sapevamo e denunciamo da tempo sullo stato del Paese: la crescente povertà è un fenomeno strutturale, prodotto da questo modello di sviluppo e alimentato dall’assenza di adeguate politiche pubbliche finalizzate a contrastarla. L’articolo 3 della nostra Costituzione è totalmente disatteso. Negli ultimi 10 anni (dal 2005 al 2015) il numero delle persone che vivono sotto la soglia di povertà è più che raddoppiato (oggi sono 4,6 milioni) e le scelte di politica economica, da quelle sul lavoro a quelle sul welfare, hanno soltanto peggiorato la situazione. Questo dato è tanto più odioso se si guarda alle categorie più colpite: giovani, donne e bambini. Gli strumenti finora messi in campo, oltre a non essere minimamente sufficienti (si pensi, ad esempio, all’introduzione di un reddito d’inclusione previsto nella legge delega approvata da poco dal nostro Parlamento, a cui la legge di Bilancio assegna risorse del tutto insufficienti), non si pongono l’obiettivo di «rimuovere gli ostacoli», quanto, al più (ma al momento non ci siamo neanche lontanamente) di attenuarne gli effetti.

Sabato 26 novembre alle 19.30 all'Arci Donini, il Comitato mantovano per il NO al Referendum Costituzionale, promuove una cena ri-costituente per stare insieme e sostenere le spese della campagna referendaria. Il menù prevede : ravioli ricotta e spinaci con burro e salvia, filetto di maiale alla palermitana con patate, torta sbrisolona, caffè, acqua e vino al costo di 20 euro. Dopo la cena intrattenimento musicale con “For NO Brothers”, duo blues per la Costituzione Prenotazioni (fortemente) consigliate: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 349 1046078

Arci aderisce alla manifestazione nazionale del 26 novembre CONTRO la violenza sulle donne: un grande corteo manifesterà la rabbia delle donne contro la violenza e rivendicherà la loro voglia di autodeterminazione su iniziativa di un numeroso gruppo di associazioni femminili che operano in tutto il territorio del nostro Paese. L’obiettivo è che si dia vita ad un piano sistemico ed efficace per combattere la violenza condannata a parole e poi tollerata nei fatti. La terribile realtà del femminicidio diffuso in tutto il mondo non è da considerarsi frutto di uno stato di emergenza ma un fenomeno strutturale che come tale va affrontato. Il femminicidio è solo l’estrema conseguenza della cultura che lo alimenta e lo giustifica.

Ancora una volta un terremoto dalle terribili conseguenze ha provocato devastazione, feriti e morti tra gli abitanti di alcuni paesi del centro Italia. A queste popolazioni va tutta la nostra solidarietà, insieme al cordoglio per le vittime, tra cui purtroppo tanti bambini. L’Arci invita i propri soci e le proprie socie , le proprie basi associative presenti in tutto il territorio nazionale, ad attivare una raccolta di donazioni e fondi.

In vista del referendum costituzionale, Arci Lombardia e Anpi hanno realizzato uno spot realizzato da Arci-ecoinformazioni per spiegare le ragioni del No. Il video è visibile qui. Con questo spot le due associazioni riassumono le ragioni che hanno indotto la più grande associazione italiana e i custodi dei valori della Resistenza a impegnarsi per il No per difendere la Costituzione che è patrimonio dell'intero paese. Patrimonio attaccato da una riforma sbagliata che risulta inefficiente, che divide, complicata, pericolosa e ambigua.

Come sapete la nostra Associazione ha deciso di impegnarsi, assieme ad Anpi, nella campagna per il No al referendum sulle modifiche costituzionali previsto per il prossimo autunno. Il Coordinamento per il NO, a cui abbiamo aderito, ha dato avvio alla raccolta delle firme per l’indizione del referendum per indicare la volontà popolare di richiesta del referendum, insieme ad altri due per l’abrogazione di gran parte dei contenuti delle leggi di riforma del sistema elettorale. Siamo convinti infatti che è proprio il combinato disposto di modifica della legge elettorale e riforma del Senato e dei procedimenti legislativi che fa sì che ci troveremmo di fronte a un forte accentramento di poteri nel Governo. E’ molto importante, quindi, poter dimostrare che siamo stati in grado di mobilitare i cittadini , al di là del fatto che i referendum si svolgeranno comunque, e al tempo stesso può essere utile per aiutarci nell’azione di informazione, di orientamento dei cittadini stessi.
INFO: www.iovotono.it 

L'Arco e le Pietre

Campagna tesseramento 2016/2017

Sala Prove e Studio Registrazione

Scarica l'APP di Arci

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito