• Campagna Tesseramento 2018/2019

    Campagna Tesseramento 2018/2019

    Più cultura meno paura: dal primo ottobre parte la campagna adesioni.
  • MantovaJazz 2018

    MantovaJazz 2018

    Dal 3 ottobre al 24 novembre si terrà la 37^ edizione di MantovaJazz.
  • Bando Servizio Civile 2018

    Bando Servizio Civile 2018

    Pubblicato il calendario dei colloqui di selezione qui.

Numerose sono le iniziative dei circoli Arci per la Festa della Liberazione. Al circolo Arci Salardi sabato 21 aprile alle 16 "Terra e libertà. La Resistenza raccontata dai nipoti", un incontro coordinato da Maurizio Pieretti con tre testimoni indiretti che racconteranno le gesta di nonni e genitori che hanno partecipato alla lotta per la liberazione dell'Italia dal giogo nazifascista. Si parlerà di Angelo e Giuseppe Gatto, padre e figlio di Casaleone (Verona); la nipote Laura di Mantova racconterà come i due, assieme a donne e bambini, furono intimiditi dai fascisti perché rivelassero dove era nascosto il nonno partigiano. Ales Mai di Mantova parlerà di suo padre Vittorio che dopo l'8 settembre 1943 prima si aggregò ai partigiani di Tito e poi si spostò nel Mantovano per proseguire la lotta di resistenza con le brigate partigiane. Infine, Luca Bonventi di Ostiglia ricorderà il nonno Giovanni, condannato a 12 anni di carcere nel 1922 dal regime fascista. Fuggito, trovò riparo in Russia e nel 1928 venne arrestato a Roma e condannato a 21 anni di reclusione.

Nella settimana del 25 Aprile e in quella antecedente, in molti circoli Arci della provincia di Mantova si sono svolti eventi culturali per promuovere e ricordare la memoria di una giornata importantissima per la nostra storia: la Liberazione dal nazi-fascismo. Infatti, anche a distanza di 72 anni molte, forse troppe, manifestazioni di apologia al fascismo si sono verificate, anche con atti al limite del vandalismo ai danni di enti chiaramente antifascisti come i circoli Arci. Per la festa della Liberazione, in prima linea in ambito culturale, il circolo Arci Dallò ha organizzato una due giorni ricca di incontri, mostre e concerti sul tema, coinvolgendo anche testimoni diretti della Resistenza. La partecipazione di soci e socie come sempre è stata importante ed ha ripagato il costante impegno dei volontari e dei dirigenti del circolo nel corso degli anni sul tema. A Gonzaga, presso il Circolo Arci Laghi Margonara, la testimonianze di Resistenza e Liberazione, sono avvenute tramite l'evento “R-Esistenze” tenutosi il 21 Aprile con la lettura di testi a tema, mentre nella giornata del 25 Aprile, l'attenzione è stata focalizzata di più sulla festa e la condivisione di valori anti-fascisti, con un pranzo per i soci e il concerto dei “Musicanti d'la Basa”. La festa è stata il filo conduttore nella giornata della Liberazione anche negli altri circoli tradizionali di Mantova e dintorni, grazie a pranzi, cene, e grigliate che hanno unito i soci, e non, in un'unica grande manifestazione di memoria civile. Affluenza positiva anche per il circolo Arci Primo maggio di San Benedetto Po, dove i soci nella giornata del 28 aprile hanno potuto apprezzare una giornata all'insegna del ricordo grazie a testimonianze di vita durante la guerra con l'evento “Il Nonno racconta” e poi, con la presentazione del libro “Partigiani a tavola”, quest'ultimo con la presenza delle autrici Lorena Carrara ed Elisabetta Salvini in una serata poi conclusasi con un concerto dei Cabrera. L’auspicio è che come recita un motto Arci, Resistenza sia una prerogativa di tutti giorni e di tutti.

Lo statuto di Arci Mantova recita nelle sue prime righe che "l'associazione assume i valori della lotta di liberazione, di democrazia e di giustizia sociale nata dalla Resistenza contro il nazifascismo, che trovano piena affermazione nella Costituzione Repubblicana". Ecco perchè è importante per noi ricordare e festeggiare la Festa della Liberazione: perchè fa parte del nostro dna. Per l'occasione numerosi sono gli eventi che i circoli Arci di Mantova e Provincia hanno organizzato. Potete scaricare il volantino con tutti gli eventi qui.

In occasione del grande evento per la pace e il disarmo che si è tenuto il 25 aprile all'Arena di Verona, la Scuola di Pace di Reggio Emilia ha supportato una "marcia della pace", che ha toccato anche la nostra provincia e si è fermata al Circolo Primo Maggio di San Benedetto Po. I due marciatori, il siriano Jean Bassmaij e il congolese John Mpaliza, hanno intrapreso questo viaggio per sensibilizzare i territori e riportare l’attenzione sulle sanguinose guerre che stanno devastando i loro paesi. San Benedetto Po, raggiunta dai due marciatori nel giorno di Pasqua, è stata una delle 10 tappe del percorso verso Verona, dove sono stati accolti al circolo Arci Primo Maggio e hanno avuto modo di raccontare le ragioni del loro camminare insieme, in una serata toccante di “festa e di Pace”. Una Pasqua per così dire, "alternativa", ma ricca di spunti e di stimoli da parte di chi, come Jean e John, continuano a operare con forza e amore per il loro popolo di origine.

Come ogni anno l’Arci e i suoi circoli organizzano sul territorio tante iniziative ricordare la Resistenza contro il nazi-fascismo. Quest’anno il 25 aprile è dedicato ad Arrigo Diodati, partigiano e fondatore dell’Arci e presidente onorario di Arci fino alla sua morte, avvenuta pochi mesi fa. Numerosi gli eventi organizzati dai circoli Arci di Mantova e Provincia in occasione di questa importante ricorrenza, sia in città, come nei circoli Arci Salardi, Te Brunetti, Cinciana, Donini, sia in provincia, grazie ai circoli Casbah di Pegognaga, Primo Maggio di San Benedetto Po, Campitello, Chinaski di Sermide, Fratelli Cervi di Bozzolo, Goodwin di Seravalle a Po e alla collaborazione fra Laghi Margonara e Gli Scarponauti nella campagna gonzaghese.

L'Arco e le Pietre

Campagna tesseramento 2016/2017

Sala Prove e Studio Registrazione

Scarica l'APP di Arci

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito