• Campagna Tesseramento 2018/2019

    Campagna Tesseramento 2018/2019

    Più cultura meno paura: dal primo ottobre parte la campagna adesioni.
  • MantovaJazz 2018

    MantovaJazz 2018

    Dal 3 ottobre al 24 novembre si terrà la 37^ edizione di MantovaJazz.
  • Bando Servizio Civile 2018

    Bando Servizio Civile 2018

    Pubblicato il calendario dei colloqui di selezione qui.
Con la tessera Arci, il teatro costa meno! I soci e le socie Arci possono acquistare un biglietto di platea o di palco della stagione di prosa Mantova Teatro 2018/2019 al Teatro Sociale di Mantova al prezzo ridotto di 20 euro (anziché 30 o 25). Il cartellone, ideato dalla Fondazione “Umberto Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo, è composto da sette appuntamenti che si susseguiranno da ottobre 2018 a marzo 2019, spaziando dal teatro classico a quello più contemporaneo, e porterà a Mantova alcuni dei protagonisti più importanti della scena teatrale italiana. Il dettaglio degli spettacoli lo trovate sul sito www.teatrosocialemantova.it

Torna il 13 luglio l’ottava edizione di ArciFesta, la manifestazione più calda dell’estate mantovana. Dodici serate di concerti gratuiti, incontri, dibattiti, eventi culturali, lotteria solidale, spazio hobbisti e un ampio stand gastronomico: una proposta davvero per tutti i gusti. Novità di quest’anno è la maggiore attenzione alla qualità dell’offerta gastronomica che, grazie alla collaborazione con il Consorzio Agrituristico Mantovano, proporrà numerosi prodotti (verdure, riso, formaggi, salumi, birre) provenienti dalle fattorie mantovane. La voglia di musica si prolunga in Piazzale Te anche la prima settimana di agosto, con la rassegna di world music realizzata in collaborazione con il Comune di Mantova. Il calendario completo dei concerti lo potete trovare sul sito www.live-arcimantova.it o sulla pagina facebook www.facebook.com/ArciFestaMantova.  

Come ogni anno il 10 maggio ricorre l’anniversario del rogo dei libri non graditi alla folle ideologia nazista nell’Opernplatz di Berlino. Era il 1933 e di certo quello rappresenta un atto simbolico e materiale di annientamento di culture, quale premessa di ciò che da lì a poco sarebbe stato: l’annientamento e la sottomissione di altri popoli per la conquista del mondo. Come ogni anno maggio è il mese dei libri (www.ilmaggiodeilibri.it) e quindi anche della lettura. E come ogni anno l’Arci promuove per la data del 10 maggio No Rogo. Vogliamo che questa data sia l’occasione per molteplici iniziative per la promozione della lettura e che sotto questo titolo possa essere promosso un appuntamento nazionale: momenti di letture collettive in piazza, in biblioteca, sugli autobus accompagnate da presentazioni, dibattiti e animazioni che si terranno in contemporanea. Vogliamo che questo appuntamento possa essere l’occasione per stabilire relazioni con gli Enti Locali per sottolineare come le biblioteche, soprattutto quelle civiche gestite dai comuni, rappresentino un formidabile veicolo universale e plurale di cultura, l’unico oggi in grado di offrirla alle persone al di fuori delle leggi di mercato. In esse non ci sono monopoli editoriali che tengano, troviamo di tutto e di più. L’accesso al prestito e alla consultazione in forma gratuita di testi, giornali, fumetti è da considerarsi la porta principale da cui far entrare vecchi e nuovi lettori. È la via d’accesso primaria all’integrazione tra culture e condizioni sociali differenti, è democratica, è orizzontale, è insomma davvero per tutti. È la via maestra da percorrere per approfondire, comprendere, crescere ed emanciparsi in autonomia.

La partecipazione come valore fondante, unita al mutualismo, l’importanza della cultura e l’attenzione ai più bisognosi. L’Arci, una delle associazioni più diffuse in Italia compie sessant’anni e li celebra con una serie di eventi a livello nazionale, il primo dei quali, dal titolo “La democrazia sconfigge la crisi”, si è svolto a Roma il 7 aprile. “In occasione dei 60 anni vorremmo ribadire che oggi è più che mai necessaria una connessione tra la politica, le istituzioni e i cittadini - sottolinea Francesca Chiavacci, presidente di Arci nazionale - Ma questo è possibile solo se la sinistra, che è il nostro mondo politico di riferimento, torna a guardare ai bisogni dei cittadini. In un momento di grande crisi economica bisogna affrontare il conflitto che attraversa la società attraverso un’azione quotidiana e concreta. E’ quello che noi facciamo, autonomamente dai partiti, ogni giorno con le buone pratiche che vorremmo fossero maggiormente riconosciute e utilizzate dalla politica”. Tra i temi al centro dell’agenda che l’Arci sottopone alla politica ci sono la lotta alla disuguaglianza e alla povertà, l’accoglienza ai migranti, la laicità, la difesa dei diritti civili, la cultura e la legalità democratica. “Non bisogna inoltre dismettere la battaglia dell’antimafia sociale – continua Chiavacci – oggi le mafie hanno cambiato faccia e si devono combattere con nuovi strumenti”. Ad oggi l’Arci conta più di un milione di soci, 4800 circoli, 108 comitati territoriali e 19 comitati regionali. “Questa per noi è una grande responsabilità perché rappresentiamo tanti cittadini – conclude la presidente - Negli anni anche noi siamo cambiati, abbiamo adeguato le nostre attività. Sessant’anni fa si insegnava a leggere a scrivere, oggi bisogna insegnare a pensare”. Il racconto per immagini dei 60 anni di Arci è disponibile sul canale youtube di Arci Mantova: https://youtu.be/R6ivDu1RX7k 

Un 2017 scoppiettante per Gli Scarponauti che, oltre alle gite fuori porta in giornata, propongono un ampio calendario di viaggi in Italia e all'estero alla scoperta delle bellezze della natura, in collaborazione con l'agenzia On The Road Travel. Si parte il 25 marzo con una sei giorni alla scoperta del Gargano, tra storia, mito e panorami mozziafiato mentre o il ponte del 25 aprile ci si sposta in Toscana, per fare un trekking sulla via Francigena nella splendida Val D'Orcia. Dal 17 al 21 maggio è previsto un ciclotour che partirà dal Lago di Garda fino ad arrivare al mare Adriatico; questo percorso viene proposto anche nel periodo autunnale, dal 13 al 17 settembre. Tre le proposte all'estero: dall'1 al 6 giugno si vola in Corsica, alla scoperta del percorso costiero  del "Sentiero dei Doganieri"; dal 14 al 25 agosto la protagonista sarà la Georgia, sulle tracce di Prometeo in cammino sui sentieri del Caucaso mentre a ottobre si andrà alla scoperta della luce del sud in Marocco. Ultimo viaggio previsto, per il ponte dell'Immacolata, dal 7 al 12 dicembre, per visitare il mare dd'Inverno dell'Isola del Giglio. Per informazioni: www.scarponauti.it/viaggi o 0376 337149.

Anno nuovo corsi nuovi! Per rimettere in sesto il corpo e la mente ecco i numerosi corsi che vi propongono i nostri circoli Arci. Per chi abita a Mantova c'è solo l'imbarazzo della scelta fra i numerosi corsi proposti al Tom, che comprendono danza (africana, latino americano, burlesque, tango), yoga, acrobatica aerea, psicomotricità per bambini ma anche corsi di arte e manipolazione come pittura e ceramica. Molti i corsi in partenza al Papacqua, tutti accomunati da una ricerca del benessere: shiatsu, bioginnastica, biopsicosintesi, costellazioni famigliari, danza del ventre, pilates, yoga (raja, ratna e in gravidanza), reiki, tai chi chuan. Tai Chi viene inoltre proposto all'Aric Virgilio tutti i martedì sera. Spostandoci a Castiglione delle Stiviere troviamo all'Arci Dallò il corso di introduzione alla filosofia politica, di ableton live & electronic music production, yoga (do-in e ashtanga), tango. A San Benedetto, al circolo Arci Primo Maggio potrete frequentare i corsi di yoga, zumba, ballo liscio, balli country, danza e fitness, latino americani. Maggiori informazioni su tutti i corsi in partenza le trovate sul portale dei circoli giovanili di Arci Mantova.

Il circolo Arci Campitello ha una storia decennale, e fin dalla sua nascita si è impegnato a valorizzare l’associazionismo e il volontariato come espressioni di impegno sociale culturale, e solidaristico. Nel 2010 il circolo si è rinnovato e si è posto un obiettivo importante, quello di dar vita nella periferia Mantovana ad un luogo diverso, originale, capace di offrire proposte culturali nuove, produzioni musicali, teatrali e di qualità capace di integrare la partecipazione di un pubblico giovane ad uno più anziano. Il direttivo ha quindi deciso di rendere evidente questo impegno cambiando il nome del circolo: nasce così Arci Volonté, in onore dell'attore che sempre si distinse nel impegno sociale, culturale e nel rispetto delle minoranze. A dicembre il circolo vi aspetta sabato 10 con il concerto di Frank Sinutre e il 24 con un grande evento a sorpresa. Maggiori informazioni su: www.facebook.com/ArciCampitello  

ArciFesta non è solo musica e socialità: da quest’anno sull’area della festa sarà presente una tenda delle idee, uno spazio dedicato all’arte e all’approfondimento di temi sociali e culturali affrontati dall’associazione assieme ad altre numerosi soggetti del territorio.

Nuovi corsi in partenza presso Arci Fuzzy, il circolo culturale sito in Valletta Valsecchi, via Goldoni 2. Il 4 febbraio torna la Piccola Scuola di Fotografia, organizzato in collaborazione con lo studio fotografico Kartu, un offerta formativa completa divisa in tre moduli frequentabili anche singolarmente: corso fotografia base, avanzato e un ultimo modulo dedicato al fotoritocco. I corsi si terranno tutti i giovedì a partire dal 4 febbraio dalle 19 alle 20.30, e il costo è di 100 euro a modulo e 250 per l’intero percorso di tre. L’iscrizione è obbligatoria entro il 30 gennaio telefonando al numero 344 1227081. Il 29 Febbraio partirà invece il corso “Come fare un sito web”, un corso base su come costruire da zero un sito web appetibile. Il corso si svilupperà in 8 lezioni da un'ora e mezza, il lunedì dalle 19.00 alle 20.30 a partire dal 29 febbraio, al Costo di 150 euro per un minimo 10 iscritti. Prosegue il corso di danze africane, tutti i martedì dalle 20.15 alle 21.30
INFO: www.arcifuzzy.it o 344 1227081

Da qualche giorno è pronto Arci Sconti 2016, un libricino rivolto ai soci e alle socie Arci che rinnoveranno la tessera o che si assoceranno per la prima volta affinché possano avere a portata di mano una panoramica complessiva delle tante opportunità connesse alla tessera Arci. La proposta culturale è quella che tradizionalmente arricchisce di maggiore valore aggiunto l’essere soci. Possiamo orgogliosamente dire che per il 2016, la prima sezione della guida, quella dedicata alle mostre, racchiude tutte le principali mostre in programma come quelle ospitate alle Scuderie del Quirinale di Roma, al Palazzo dei Diamanti di Ferrara, al Gam di Torino, al Mart di Rovereto o a Villa Manin di Udine.

Pagina 1 di 3

L'Arco e le Pietre

Campagna tesseramento 2016/2017

Sala Prove e Studio Registrazione

Scarica l'APP di Arci

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito