• Mantova Jazz Young

    Mantova Jazz Young

    MantovaJazz, il festival culturale più longevo di Mantova, ripropone dal 6 maggio la sua 39^...
  • Campagna Tesseramento 2020/2021

    Campagna Tesseramento 2020/2021

    Sempre Attiva e Resistente" 
  • 5x1000 all'ARCI

    5x1000 all'ARCI

    Sostieni l’Arci e i suoi progetti con il 5 per mille sull’IRPEF!

Non potevamo ignorare le infinite richieste di chi voleva ritornare a condividere con noi la voglia di stare insieme e la passione per la musica dal vivo. Fare cultura e curare le relazioni interpersonali è la mission principale della nostra associazione. Crediamo sia un segnale importante sia per la nostra comunità - che in questi mesi ha sofferto l’isolamento e la mancanza di proposte socio culturali – che per il settore artistico – uno degli ambiti su cui le restrizioni attuali stanno avendo un pesante impatto – che per il settore del commercio – con il quale siamo in stretto contatto e che lavorano quasi esclusivamente durante gli eventi estivi. ArciFesta torna dunque in Piazzale Te per l’undicesimo anno consecutivo, nonostante le grandi difficoltà organizzative che stiamo incontrando a seguito delle restrizioni date dalla sicurezza legata all’emergenza sanitaria. Abbiamo adottato alcune variazioni e accorgimenti per garantire a tutti e tutte di sorridere e divertirsi con noi in piena sicurezza ma ovviamente ci auguriamo anche da parte degli avventori il massimo della collaborazione nel rispetto delle regole. Quest’anno la nostra iniziativa di raccolta fondi da destinare a eventi sociali e culturali annuali cambia periodo: non più luglio ma agosto si accenderà di suoni e colori in Piazzale Te, anche per fare compagnia alle numerose persone che decideranno di passare in città le proprie ferie. Modificate anche le modalità di accesso: più controllate e più ristrette a causa del numero ridotto di persone che potranno sedersi al tavolo e frequentare l’area. La formula invece è rimasta invariata: prodotti a sostegno dell’agricoltura mantovana e ottima musica che spazia durante 16 serate dal rock al funk passando per il jazz, dal cantautorato alla world music. Visti i posti ridotti all’interno dell’area feste la novità di quest’anno è la possibilità di prenotare il tavolo per la cena (messaggio wup al 351 5153789 entro le ore 18).

Dopo il Contest De Andrè, Generazione Boomerang dà corpo e forma ad un’altra idea nata dai giovani, che si concretizzerà il 4 e 5 ottobre all’Arci Tom con il festival “She Says, She Rules!”, incentrato sul tema del rapporto tra donne e musica. Due giorni di concerti, dj set e workshop con le artiste e professioniste della musica per decostruire gli stereotipi di genere che persistono (anche) in questo campo, in favore di una visione più paritaria e meritoria. Un evento ambizioso, per mostrare e rivendicare il protagonismo femminile individuale e collettivo nel campo della musica, non solo come performer, ma anche come autrici, foniche, giornaliste musicali, manager, produttrici, talent scout etc. “She Says, She Rules!” è nato da un’idea di Martina Adami (25 anni) ed è ideato e realizzato da Arci Mantova ed Arci Tom grazie al contributo di Fondazione Cariplo e Regione Lombardia, con il patrocinio del Comune di Mantova e la partnership creativa di Paxxion con la collaborazione del Conservatorio di Mantova e dell’Istituto Superiore Carlo d’Arco e Isabella d’Este, che, con la sua Radio Isabella, sarà anche media partner dell’evento.

MantovaJazz, il festival culturale più longevo di Mantova, apre il 12 ottobre la sua 38^ edizione, con 4 concerti che puntano ad indagare il mistero dell’autorialità nel jazz che, come del resto in ogni altra forma d’arte, è probabilmente destinato a restare tale. Cosa separa un grande maestro da uno straordinario strumentista o da un immaginifico improvvisatore? Una filastrocca inglese di fine Ottocento consigliava alle spose di indossare scaramanticamente: “something old, something new, something borrowed, something blue". Forse in questa filastrocca si nasconde qualche buona risposta: ogni grande maestro del jazz ha saputo essere ad un tempo conservatore ed innovatore, ha saputo prendere a prestito elementi da altre tradizioni, conscio tuttavia del fatto che la parte più preziosa della propria affonda nelle profondità insondabili del blues.

ArciFesta anno X: dal 4 luglio al 4 agosto in Piazzale Te si terrà la decima edizione della festa popolare più calda dell’estate mantovana. La ricetta ormai collaudata prevede 20 serate di concerti in grado di accontentare tutte le orecchie: dal reggae, al rock, al jazz, al blues, al rockabilly al cantautorato senza dimenticare le musiche tradizionali da tutto il mondo come la pizzica, la patchanka, la balcanica e la musica tradizionale mediorientale. Cultura non è solo musica: diversi sono infatti gli interventi di approfondimento, sul tema dell’ambiente, della memoria, della legalità, dell’antifascismo e non mancheranno gli spazi di promozione delle attività di “Generazione Boomerang”, il progetto di politiche giovanili promosso dal Distretto Sociale di Mantova, come gli sconti per i giovani, la terza edizione del concorso Boome-Run e le opportunità di servizio civile. Immancabile lo stand gastronomico, con piatti tipici della tradizione mantovana, il gnocco fritto di Gonzaga e proposte vegetariane targate Papacqua. Continua anche quest’anno l’impegno di ArciFesta a favore dell’ambiente e nella riduzione progressiva dell’uso della plastica, che verrà utilizzata solo in minima parte in favore di materiali più facilmente biodegradabili.

Dal 7 marzo al 4 aprile torna Link: il cartellone di eventi organizzato dal Conservatorio “Lucio Campiani” di Mantova per avvicinare un nuovo e giovane pubblico alla musica jazz, ritenuta spesso appannaggio di un ristretto pubblico. Ecco quindi che la scelta delle location non poteva che essere un club frequentato da giovani, l’Arci Tom, e che oltre al classico concerto vengano proposte delle masterclass, ovvero delle lezioni frontali tenute dagli stessi artisti con i loro fan e musicisti. Si parte il 7 marzo con il contrabbassista Paolino dalla Porta, per poi proseguire il 20 marzo con il batterista newyorchese Anthony Pinciotti fino alla grande voce di Paola Folli il 28 marzo per terminare col chitarrista Bebo Ferra il 4 aprile. Sul palco con loro i giovani (ma già grandi) musicisti mantovani Marcello abate alla chitarra, Gabriele Rampi al contrabbasso e Federico Negri alla batteria e lo special guest Mauro Negri. Il giorno dell’evento, alle 15.30 si terrà la masterclass gratuita al Conservatorio di Mantova mentre il concerto si terrà alle 22.00 all’Arci Tom, gratuito con tessera Arci. Link 2019 è un progetto del Conservatorio di Mantova “Lucio Campiani” in collaborazione con Arci Mantova e Arci Tom grazie al contributo del Comune di Mantova. Info: https://www.facebook.com/MantovaJazz/ 

Torna il 5 luglio la nona edizione di ArciFesta, la manifestazione più calda dell’estate mantovana. Sedici serate di concerti gratuiti dal folk al rock, passando per il metal, il rap e il funky, dove vengono valorizzati i gruppi locali ma soprattutto presentate alcune delle proposte emergenti più rappresentative del panorama musicale attuale come gli internazionali Bee Bee Sea, le contaminazioni dei Vanarin e l’affascinante Joan Thiele. Non solo musica in Piazzale Te: durante la festa si terranno incontri, mostre fotografiche ed eventi culturali organizzati in collaborazione con numerose associazioni del territorio. Ovviamente non mancherà un ampio stand gastronomico con le migliori proposte della cucina mantovana e il tradizionale torneo di briscola “Memorial Norberto Bottardi”. La voglia di musica si prolunga in Piazzale Te anche l’ultima settimana di luglio, con la rassegna di world music ospitata da ArciFesta e realizzata in collaborazione con il Comune di Mantova.

Continua la festa al quartiere Te Brunetti. Ecco gli ultimi due appuntamenti in programma: Sabato 3 Settembre, dalle 19.30, CENA IN PIAZZA con la musica della BB Band (Bombana). Domenica 10 Settembre, alle 18.00, Entra in scena il domatore di squali più famoso al mondo, Abete Abavo, che farà divertire tutti con la sua ironia ed ilarità regalando uno spettacolo memorabile.

Mantova Jazz, uno dei più longevi festival italiani, è più vivo che mai ed ha già pronte alcuni anticipazioni del cartellone 2017, dedicato al centenario del jazz italiano. Può sembrare una provocazione, ma non lo è. Quando il primo disco di jazz, Livery Stable Blues della Original Dixieland “Jass” Band, fu pubblicato nel febbraio 1917, pochi pensavano che quella fragorosa evoluzione del ragtime potesse cambiare così radicalmente musica, arte e costume dell’ancor giovane XX secolo. Di quella band, nei due ruoli chiave di cornettista e batterista, facevano parte Nick La Rocca e Tony Sbarbaro, figli di immigrati siciliani. Il jazz nasce così (anche) italiano. Il Festival Mantova Jazz, che pure in passato non si è frequentemente occupato di jazz italiano, non poteva esimersi dal festeggiare questo tondissimo anniversario. Lo fa inserendo nella propria programmazione, quest’anno incentrata sull’idea di “relazione”, ampi spazi di riflessione sullo stato di salute del nostro jazz.

Torna il 13 luglio l’ottava edizione di ArciFesta, la manifestazione più calda dell’estate mantovana. Dodici serate di concerti gratuiti, incontri, dibattiti, eventi culturali, lotteria solidale, spazio hobbisti e un ampio stand gastronomico: una proposta davvero per tutti i gusti. Novità di quest’anno è la maggiore attenzione alla qualità dell’offerta gastronomica che, grazie alla collaborazione con il Consorzio Agrituristico Mantovano, proporrà numerosi prodotti (verdure, riso, formaggi, salumi, birre) provenienti dalle fattorie mantovane. La voglia di musica si prolunga in Piazzale Te anche la prima settimana di agosto, con la rassegna di world music realizzata in collaborazione con il Comune di Mantova. Il calendario completo dei concerti lo potete trovare sul sito www.live-arcimantova.it o sulla pagina facebook www.facebook.com/ArciFestaMantova.  

Giugno caldo al Papacqua: con l'arrivo della bella stagione ritornano le proposte estive del circolo Arci Papacqua, per stare insieme e rilassarsi nel bellissimo cortile di Via Daino 1 a Mantova. Si comincia giovedì 8 giugno con "Beatrice Pezzini Sugar Babies", un trio che rilegge in chiave blues classici degli anni 60 anglo-americani, unendo le splendide note canore della cantante e l’esperienza dei musicisti mentre lunedì 12 giugno ritorna la tradizionale "Calesita", la milonga di tango argentino che ci accompagnerà tutti i lunedì sera fino a fine estate. Giovedì 15 giugno tocca ai "Rolling Waves", tribute band dei Pink Floyd e David Gilmour; venerdì 16 giugno si ascolta e si balla musica anni '60/'90 con Alessandro Lui mentre mercoledì 21 giugno tocca a Moris Pradella, che ci delizierà con la sua chitarra e la sua voce, tra rock e jazz. Venerdì 23 Giugno è la volta del delta blues del cantautore, chitarrista, cantante ed armonicista Matteo Staffoli mentre mercoledì 28 giugno tocca alla musica live del duo composto da Dodo Ferrari (voce e chitarra) e Alberto Carassini (chitarra). Il mese si conclude in bellezza venerdì 30 giugno con la musica 60'/90' di Alessandro Lui. Ingresso gratuito con tessera Arci. Tutte le sere dei concerti, alle 20 buffet vegetariano e musica dalle 21. Info: www.papacqua.it 

Pagina 1 di 5

Generazione Boomerang

Mantova Jazz

Forum Terzo Settore

Campagna tesseramento Arci

Sala Prove e Studio Registrazione

Scarica l'APP di Arci

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito